Cirrus spissatus radiatus cumulonimbogenitus… eh?

Foto molto suggestiva, saltata fuori dall’enorme archivio presente nella sezione nuvole del forum di Meteotriveneto. L’aspetto è inquietante quasi quanto la definizione scientifica della nube, ma che bello sarebbe godersi nel fresco della campagna, in piena estate, il lento incedere dei resti di un temporale che va a spegnersi, pian piano, lasciando dietro di sé un velo di nubi sempre più tenue! Perché questo è proprio ciò che vediamo nella foto: lo stadio finale della vita di un cumulonembo che ha dato sfoggio della sua potenza nelle ore precedenti e che ora si appresta a dissolversi generando (ecco spiegato quel “genitus”) nubi cirriformi molto spesse (spissatus), che danno l’idea di convergere all’orizzonte (radiatus).
Intendiamoci: non possiamo dare ancora per “morto” il cumulonimbus, perché la parte più corposa, molto distante dall’osservatore, sembra ancora relativamente integra. Ma l’ora è tarda e l’incudine ormai sfrangiata ne tradisce l’imminente trapasso.

Aggiungerei che, almeno alla quota dei cirri (intorno ai 10.000 metri, quindi!) sta spirando un bel vento che “stira” l’intera struttura, rendendola ancor più spettacolare!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...